Peppino Impastato, 38 anni dopo, il fratello: "Le sue lotte sono ancora attuali"


Peppino Impastato, 38 anni dopo, il fratello: "Le sue lotte sono ancora attuali"

Il 9 maggio del 1978 veniva ucciso a Cinisi, in provincia di Palermo, Peppino Impastato, giovane attivista che aveva fatto della lotta contro la mafia e il malaffare il suo scopo di vita. Il suo corpo fu ritrovato, dilaniato da un ordigno esplosivo, sui binari della ferrovia che collega Palermo e Trapani. Sulla sua morte sono state dette tante cose, soltanto nei primi anni del 2000 si arrivò alla condanna del mandante della strage, Gaetano Badalamenti, incontrastato boss della famiglia mafiosa di Cinisi. "Le lotte di Peppino sono ancora attuali" dice il fratello, Giovanni Impastato, che ancora oggi porta avanti attività e iniziative antimafia.

http://youmedia.fanpage.it/video/aa/Vy4pl-SwUuEToCK2

Like it? Share with your friends!

0

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in